Life Coaching, la mappa dei desideri

Cosa ti dici ogni mattina guardati allo specchio: è questa la vita che desideravo per me?

Carlo Loiudice Coach

Parliamo della differenza tra la vita che stai vivendo e la vita che desideri, tra la tua vita reale e la tua vita ideale.

Spesso ci consoliamo illudendoci di essere felici, ma la differenza tra l’essere contenti e l’accontentarsi è davvero minima.

Capita che ci si avvicini al life coaching perché non si è soddisfatti del proprio lavoro o della propria vita in generale, ma alla domanda “cosa vorresti fare” la risposta che segue è: non lo so!

Mi capita di ascoltare giustificazioni del tipo “ io non ho un hobby, non ho una passione particolare, non saprei o non potrei fare un altro lavoro, non saprei vedermi in una vita differente da quella che ho, oppure in un altro posto a fare cose diverse… non ne sono capace!”

Sono pensieri generati dalla paura del cambiamento e che potrebbero non avere nulla a che fare con la realtà.

Nessuno vi sta indirizzando verso scelte folli e non ponderate e nessuno vi sta invitando a lasciare tutto e scappare. Anche perché fuggire non serve a nulla e te ne parlo in questo video.

Al contrario, vi suggerisco di prendere un foglio grande, un foglio di quelli A3 e di armarvi di pennarelli o di una semplice matita e di cominciare a disegnare la vostra vita ideale.

Non serve essere dei disegnatori o degli artisti o dei fumettisti. Non si tratta di creare un’opera d’arte ma di ottenere uno strumento che rimarrà privato e che potrà aiutarvi a visualizzare la vostra vita ideale.

Sì, perché il primo passaggio è quello di visualizzare.

Siamo esseri fondamentalmente visuali, la vista è uno dei canali principali con i quali interiorizziamo il mondo esterno e abbiamo bisogno di visualizzare non solo con gli occhi, ma anche col cuore e a proposito di questo vi svelo un segreto da attore.

Quando si fa uno spettacolo di narrazione, soprattutto quando a recitare è un attore da solo in scena che racconta una storia, c’è una legge fondamentale del teatro a cui attenersi: visualizzare tutto quello che si racconta, perché se l’attore smette di visualizzare anche lo spettatore smette di farlo.

Portare questo meccanismo all’interno di un percorso di life coaching serve a farci comprendere che dobbiamo visualizzare quello che desideriamo e metterlo nero su bianco.

Comincia disegnare la tua vita ideale, come ti vedi nel futuro, dove vuoi vivere, in che città, in che casa, che lavoro vuoi fare, quanti soldi vuoi guadagnare, dove viaggiare, con chi condividere tutto questo.

Usa questo spazio del disegno un po’ come se fossi un bambino, play, concediti al gioco. Puoi disegnare tutto quello che vuoi. Ti servirà ad espandere la creatività e occhio, creatività = attitudine alla creazione.

Photo by ian dooley on Unsplash

Siamo chiusi in una scatola e non vediamo vie d’uscita. La mappa ci apre a nuove possibilità.

Una volta messi nero su bianco, i desideri saranno sempre con te. Basterà solo che tu chiuda gli occhi per vederli. E poi li incontrerai, perché ti capiterà di incontrarli nei discorsi degli altri, di ricevere una proposta di lavoro, di essere più ricettiva/o.

E’ un po’ come quando compri un cappotto, supponiamo, rosso e pensi di essere l’unico ad averlo, ma poi cammini per strada e vedi che altre persone indossano il rosso o addirittura lo stesso capotto. Stai cominciando a notare quello che per te era fino a quel momento invisibile.

Vi sto introducendo molto lentamente e a piccoli passi verso “la legge dell’attrazione” .

Prenditi un tempo per te stesso e ricorda che nessuno ti costringe a vivere una vita che non vuoi.

Il cambiamento richiede lavoro e coraggio e ne abbiamo già parlato in questo episodio di Parola di Life Coach.

Uscire dalla comfort zone significa fare qualcosa di straordinario, ma amici cari e amiche care che cos’è la vita se non un viaggio? E cosa sarebbe un viaggio se non avesse dello straordinario dentro di sé?

Viaggio perché voglio fare qualcosa di diverso, se vivo in un posto freddo anelo una meta tropicale, oppure voglio provare un nuovo tipo di cucina…

Disegna tutto quello che vuoi, non limitarti e non avere sensi di colpa, perché il desiderio, come c’insegna Igor Sibaldi, è pura trasgressione.

Parola di life coach.

www.carloloiudice.com

Attore, public speaking e life coach certificato di base a Berlino dal 2011

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store